I Fichi

Ogni estate, da secoli, nelle colline dell'entroterra cosentino, viè la tradizione di raccogliere gli splendidi e gustosi fichi che questo angolo di terra di Calabria ed il suo clima offrono e di lasciarli seccare al sole secondo gli antichi metodi della tradizione, su graticci di canne intrecciate tra loro, in gergo dialettale chiamati "cannizzole". Nel mese di settembre, dopo che gli esperti contadini hanno finito il loro lavoro, i fichi secchi diventati bianchi vengono trasportati ad Amantea, cittadina situata sulla splendida costa tirrenica cosentina, nel laboratorio artigiano dei Fratelli Marano, che dal 1930 e da tre generazioni, si occupano con cura e con passione, di lavorare questo eccellente frutto della tradizione.